Taekwondo: cosa si sa di quest’arte marziale? Dove si può praticare?

Il taekwond è un’arte marziale coreana, nata negli anni Quaranta e Cinquanta, ed è basato su alcune tecniche di calcio. Ma cosa si sa di esso? Quali sono i suoi benefici? Dove si può praticare?

Che cos’è e i suoi benefici

Quest’arte marziale è nata dall’unione di diverse pratiche, ma appare sulla scena mondiale negli anni Sessanta, ma diventa un sport olimpico ufficiale solo nel 2000. Letteralmente, significa “l’arte dei calci e dei pugni“, e se ne possono distinguere due correnti: quello tradizionale, ossia la sua versione codificata del 1950, mentre quella sportiva comprende gli stili praticati alle olimpiadi ed altre competizioni.

Per praticarlo, si indossa la stessa divisa del karate, e i livelli che si raggiungono si distinguono per le cinture, da quella bianca, per i principianti, passando poi per quelle gialle, verdi, blu, rosse ed infine la nera. Esso si basa su cinque principi, ovvero:

  • la cortesia, e viene insegnato agli studenti a nutrire rispetto anche per gli avversari;
  • l’integrità, che implica anche ammettere i propri errori;
  • la perseveranza, nel raggiungere gli obbiettivi;
  • l’autocontrollo, necessario non solo per combattere, ma anche nella vita di tutti i giorni;
  • lo spirito indomito, che non deve mancare, pur rimanendo modesti.

Una disciplina del genere, quindi, ha diversi benefici sia fisici che psicologici. Per questi ultimi, basta vedere i principi su cui basa, e chi la pratica non può non sviluppare anche l’autostima. Come le altri arti marziali, esso aiuta anche a migliorare le proprie prestazioni fisiche, come l’agilità, la coordinazione, l’equilibro, la velocità e può migliorare la respirazione e la circolazione del sangue.

Dove praticarlo in Italia

Nel Bel Paese non mancano di certo le palestre e le strutture dove praticare il taekwondo. Per trovare, si può visitare il sito ufficiale della FITA, ossia la Federazione Italiana Taekwondo, che ha una sezione dedicata alla palestre sparse sul territorio dove poter iniziare a praticare quest’arte marziale.

Tra queste si possono citare:

  • l’A.S.D Taekwondo Mattei, situata nella capitale, in via della Casetta Mattei 92, i cui corsi si tengono martedì e giovedì, dalle 16,00 alle 20,00, ed il sabato dalle 14,30 alle 18,15;
  • l’AS Elite Taekwondo Center, a Milano, in via Maria Montessori 20021 ed in via Fratellanza, con corsi sia per principianti che per esperti;
  • il Taekwondo Regis Bologna, con sede in via Orlandi 40319, anch’esso con corsi per tutti, compresi i bambini;
  • la Scuola di Taekwondo di Genova, in Corso Europa, che tiene lezioni di prova nella palestre di due licei;
  • il TaekWondDo Trieste, che ha sede sia nel capoluogo friulano che a Muggia, prevede un tesseramento alla FITA per iscriversi;
  • l’ASDC Alessio Giacomini, a Cagliari, in via Niccolò Macchiavelli 35/A, che propone sia corsi di Taekwondo che di yoga;
  • il Drago e la Tigre, a Palermo, in via Saverio Latteri, è aperta il lunedì, il mercoledì ed il venerdì, dalle 17,00 alle 20,30.